Ho il seno piccolo, riuscirò ad allattare?

La natura non fa mai le cose a caso e ci mancherebbe altro che un gesto naturale (non facile come abbiamo visto in Ragadi e dolore ai capezzoli quando si inizia ad allattare ma assolutamente naturale) fosse precluso ha chi ha particolari forme anatomiche.

Si rassicuri chi ha una prima, perché allattare è possibilissimo per tutte e la quantità di latte prodotto non dipende in alcun modo dalle forme esteriori.

Il latte viene prodotto per l’azione degli ormoni, la prolattina nello specifico, e la mammella non è un contenitore che contiene più latte tanto più è grande.

Il segreto per avviare un allattamento senza problemi di quantità è di stare il più possibile insieme con il proprio bimbo, allattarlo a richiesta ogni volta che lo richiede e tenerlo il più possibile pelle contro pelle nei primi mesi.

In questo modo persino donne che non hanno partorito posso produrre tutto il latte necessario al fabbisogno di un bambino.

In passato erano le balie che si facevano venire il latte proprio così per poter allattare i figli dei ricchi, le balie erano quasi sempre floride ragazze del popolo che venivano “assunte” dalle famiglie ricche per allattare e badare ai loro figli lattanti.

Sicuramente le modificazioni fisiche ed ormonali che cominciano già in gravidanza aiutano ma non sono indispensabili alla produzione di latte in modo naturale, sono proprio il neonato e la suzione e stimolare l’organismo.

Insomma: niente panico, il latte arriva di sicuro ma il peggior nemico di un allattamento al seno esclusivo sono stanchezza, stress, agitazione della mamma e consigli sbagliati!

Post correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting