In attesa: come scegliere il nome del bebè

Se sei già in attesa hai scoperto che scegliere un nome che metta d’accordo tutto il parentado e che piaccia a voi genitori è difficilissimo!

Invece può trasformarsi in un momento molto stimolante se si lasciano da parte i desideri dei parenti e ci si concentra sul bimbo che deve nascere e sulle preferenze solo di mamma e papà, e già in due qualche volta è difficile trovare un accordo…

Scegliere il nome di un familiare può essere una buona alternativa se anche il partner è d’accordo, se il nome è “portabile” (alcune volte mi è capito di sentire dei nomi incredibili) e se il familiare è, o era, una persona realmente importante per noi.

Noi mamme spesso abbiamo dei nomi preferiti che abbiamo sempre sognato di dare ai bimbi futuri, io da adolescente ne avevo una serie di 3 da femmina e poi mi sono nati solo maschi!

Dall’avvento della televisione c’è anche l’usanza di dare ai bambini nomi di personaggi famosi, è una scelta personale e anche in questo caso anche il partner deve essere d’accordo.

Nel mio caso uno dei miei figli ha il nome di un “vip” molto discusso ma io non l’ho scelto per quello, anzi neppure conoscevo quel personaggio quando ho scelto il nome, ma l’ho scoperto dopo quando ho palesato la scelta a parenti e amici.

Si dice anche che qualcuno scelga il nome del primo amore mai dimenticato, come dicevo sono scelte personali 😀

Se proprio non si sa che pesci prendere si possono sfogliare libri e calendari alla ricerca di ispirazione.

La legge italiana vieta di scegliere il nome di genitori o fratelli e sorelle viventi, vieta nomi ridicoli e non corrispondenti al sesso del piccolo.

Negli ultimi anni i nomi più usati sono Sofia e Giulia al femminile, Francesco Alessandro e Andrea al maschile.

Io però non amo i nomi troppo comuni, anche se nomi classici basta poco per renderli unici e particolari, magari scegliendo una variante meno usata.

Sto meditando di far partire una rubrica proprio dedicata ai nomi con il significato, il giorno dell’onomastico, le varianti e magari qualche altra curiosità interessante, che dite?

Post correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting