Donne,  Gravidanza,  Mamme

Idee furbe per semplificarmi la vita in gravidanza

 

No, non scherziamo, non sono di nuovo incinta!

Ma visto che sono passati solo due anni scarsi dalla mia ultima gravidanza ho pensato di scrivere io, sostituendo la mia socia Alessia, la guida alle idee furbe per semplificarti la vita in gravidanza, in collaborazione con Marbet, azienda tutta italiana che di idee furbe se ne intende!

Uno dei primi segni della gravidanza è la voglia di fare pipì ogni 10 minuti, fastidiosissima cosa che comincia subito, nei primi mesi, per colpa degli ormoni e poi continua fino alla fine dei nove mesi per colpa della pancia che cresce e del nano che spinge sulla vescica (e su tutto il resto!).


Per rimediare a questa grandissima scocciatura le uniche idee più o meno furbe che ho trovato sono state:

1° assicurarmi di essere sempre a distanza minima da un bagno agibile

2° comprare quei coni per poter fare pipì in piedi, si trovano sia usa e getta sia in silicone e mi permettevano di non dover mantenere delle posizioni impossibili durante la minzione, senza il rischio di dovermi sedere sul water dei bagni pubblici.

Lo so, non sono idee molto poetiche ma fanno il loro sporco dovere A bocca aperta

Un’altra cosa a cui mi sono dovuta arrendere quasi subito dopo aver scoperto che ero in dolce attesa è stata l’aumento della sudorazione!

Anche in questo caso non ti parlo di quelle cose tutte “fru fru” associate all’attesa ma ti metto davanti alla verità nuda e cruda: se stai cercando un erede o hai appena scoperto di essere incinta sappi che presto comincerai a sudare molto più del normale, quindi comincia a pensare a come correre ai ripari…

L’idea furba per evitare pessime figure è di trovare un deodorante naturale efficace (meglio evitare i deodoranti chimici che bloccano il sudore almeno in gravidanza) e di comprare gli assorbenti sottoascelle, Marbet li ha in catalogo sia adesivi usa e getta in nero o in bianco, sia in cotone profumato lavabili e riutilizzabili, anche questi in nero o in bianco.

LEGGI ANCHE:  Il mio segreto per la casa sempre pulita anche con figli e animali

Sottoascelle assorbente Marbet

C’è una cosa che amerai, durante la gravidanza lievita il seno, anche se di solito hai la prima o la retromarcia comincerai ad attirare gli sguardi con il tuo seno bello florido.

Il rovescio della medaglia è che il seno più è grande e più pesa e fa male alla schiena e alle spalle, ma tanto eh.

Io normalmente ho già una bella terza e con gravidanza e allattamento arrivo ad una quarta piena, bellissima per carità ma che dolore…

L’idea furba per risolvere questo problema collaterale esiste per fortuna, è il proteggi spalla imbottito in puro cotone.

Marbet ha creato una striscia di cotone morbidissimo e imbottito che si aggancia alle spalline del reggiseno e le rende meno invasive, così basta segni e dolori sulle spalle anche se porti la quinta misura o più, ovviamente lo trovi in tutti i colori per poterlo abbinare a qualunque reggiseno desideri.

Dopo gravidanza e allattamento non ho smesso di usarli e infatti li piazzo su ogni reggiseno nuovo, mi salvano ogni santo giorno e so che la stessa cosa la fa anche Alessia che porta una misura in più anche senza allattamento.

proteggi spalla Marbet per il reggiseno

La vuoi un’altra idea furba per l’inizio della gravidanza?

Sai quando la pancina comincia a crescere un pochettino e tu non hai la più pallida idea di cosa metterti addosso?

E a dirla tutta non vuoi neppure cominciare a fare acquisti premaman a casaccio?

La soluzione geniale è di continuare ad indossare senza problemi tutto quello che ti piace tanto del tuo guardaroba e per riuscirci devi usare l’elastico allarga pantaloni Marbet.

Se non ne hai mai sentito parlare mettiti comoda perché ti spiego cos’è e come funziona: è un elastico lungo 4-5 centimetri che ad una estremità ha un bottone trasparente e all’altra estremità un’asola, funziona né più né meno come una prolunga per l’allacciatura dei calzoni, quindi infili il bottone del pantalone nell’asola dell’elastico e il bottone dell’elastico nell’asola del pantalone e poi tiri su la cernierà finché riesci, schiacciando poi il cursore della zip in basso in modo da fermarla.

LEGGI ANCHE:  Come smettere di allattare senza ingorghi in modo naturale

I pantaloni che usi sempre stanno su senza stringere la tua nuova pancina e ti basta abbinare una maglietta o un top che copra la zip e voilà, outfit perfetto senza spendere una lira anche durante i primi 5-6 mesi di gravidanza.

Non funzionerà negli ultimi mesi quando la pancia comincerà a diventare esplosiva, ma intanto ti evita acquisti d’impulso e hai tempo di fare shopping con calma.

Anche l’Allarga Pantaloni c’è in vari colori per, otto per essere precisi, per abbinarsi a qualsiasi pantalone o jeans.

20180921_153438

L’ultimo rimedio è dedicato a chi si becca gli ultimi mesi di gravidanza in estate, quando i chili in più si fanno sentire per il caldo.

Se vuoi indossare un vestito senza calze, ma hai paura dello sfregamento tra le cosce, e vuoi evitare irritazioni Marbet ha pensato anche a te (a noi) e ha creato le “Linguette Elegance”, delle fasce di pizzo, simili a quelle delle calze autoreggenti ma senza calze attaccate.

In pratica le indossi sulle cosce e proteggono la pelle delicata dell’interno-coscia dallo sfregamento da sudore quando indossi un vestito o una gonna, sotto hanno delle striscioline morbidissime in silicone che le tengono belle ferme al loro posto.

Se per caso fanno capolino da sotto il vestito sono bellissime da vedere e molto sexy!

Le trovi in tre colori per abbinarle al tuo intimo o al colore della gonna.

Funzionano perfettamente in gravidanza ma anche dopo, se ti rimane qualche chiletto in più.

Hai visto che idee geniali ti ho svelato?

Tu hai altre idee furbe per la gravidanza da condividere?

Raccontamele nei commenti così chi passa di qui può copiarle.

35Shares

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting

Uso i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Privacy e Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi