Famiglia

Cosa vedere a Innsbruck con i bambini

Stai cercando un posto dove andare in vacanza con i bambini e non ti viene in mente niente di interessante?

Ti vengo subito in aiuto e ti presento la cittadina di Innsbruck in Austria, piccola e bellissima mi ha permesso di andare in giro con due bambini piccini senza auto e, malgrado questo, trovare tante cose belle da visitare per lasciarli a bocca aperta, anzi siamo rimasti a bocca aperta anche noi grandi!

La prima cosa che ti voglio dire è di cercare un hotel nel centro città o vicino al centro storico che è il cuore di Innsbruck ed è tutto a portata di mano, di piede e anche di piedini senza dover usare mezzi particolari di trasporto, a parte quelli cittadini.


Senza auto o altri mezzi motorizzati privati la vacanza con i piccoli diventa molto più rilassante, ecologica e divertente, non credi?

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Puoi partire dalla via più antica  Herzog-Friedrich Strasse, fare un po’ di foto al Tettuccio d’Oro che è il simbolo della città, magari salendo fino in cima con i bambini (il biglietto costa meno di 5 euro), per poi approdare al Munding KONDITOREI-CAFÉ che è a soli 100 mt. dal Tettuccio d’Oro.

Questa è la pasticceria più antica del Tirolo e serve la vera Sachertorte tipica austriaca, se nella tua famiglia ci sono un sacco di golosastri, come nella mia, non ne uscirete tanto facilmente 😀

Però anche fuori vi aspettano cosa bellissime perchè il Konditorei Cafè si trova proprio nella Märchengasse Via delle Fiabe e dei giganti (vicolo Kiebachgasse) dove si trovano le statue delle fiabe più famose (la mia preferita da bambina era Fata Piumetta e c’è anche lei!).

LEGGI ANCHE:  Dal passato fino ad oggi, le cose ben fatte non tramontano

Il centro potete girarlo tutto, ci sono negozietti deliziosi, se decidete di arrivare ad Innsbruck prima di Natale troverete anche i mercatini tipici e una giornata intera potete spenderla così.

Un’altra tappa da programmare è sicuramente la visita all’Alpenzoo, non un classico zoo con i recinti e gli animali esotici, ma un vero e proprio parco montano, si trova a 750 metri di altitudine ed ospita (rigorosamente liberi) circa 2000 animali appartenenti a 150 specie alpine differenti, su un territorio di 4 ettari alle pendici della Nordkette, la catena montuosa che circonda la città.

Per noi, amanti della natura e degli animali fino alla follia, è stata una visita incredibile, tanto da non riuscire quasi a raccontarla.

Per arrivare all’Alpenzoo si prende la funivia Nordkette a pochi minuti dal centro, ci sono 4 fermate, dalla prima per lo Zoo Alpino a 750 metri, fino all’ultima HAFELEK a 2256 metri dove si può ammirare Innsbruck dall’alto e tutte le montagne.

In mezzo ci sono le fermate di HUNGERBURG a 860 metri, con la terrazza panoramica, il museo delle funivie e la chiesa di Santa Teresa, e di SEEGRUBE a 1905 metri con un rifugio e vari sentieri.

Altra tappa da non perdere, con cui si può occupare un’intera giornata di meraviglie, è il Tram dei Boschi.

Un tram rosso rubino che attraversa tutti i boschi intorno ad Innsbruck per 18 chilometri, con fermate incantate come il parco giochi del bosco Tantegert e la baita Vogelhütte di Lans.

LEGGI ANCHE:  Idee facili per feste di compleanno strepitose (per tutte le età)

Il parco giochi è meraviglioso, curatissimo e i bambini (soprattutto se piccoli) non vorranno più andarsene.

La baita Vogelhütte è quello che in austriaco si dice Jausenstation, cioè una “stazione per la merenda” con specialità artigianali a base di torte, gelati e succhi di frutta, ma anche il Gulash e altri piatti a base di carne per chi desidera un rinforzino!

Anche qui non mancano i nostri amati animali, questa volta sono animali da fattoria che vivono liberi e tranquilli in grandi recinti e prati, spesso con i loro cuccioli.

Ci sarebbero molte altre cose da dire ma l’ultima tappa che ti consiglio è il Bosco delle Sfere, questa volta un pochino più distante dal centro città, circa 16 km.

E’ un ecoparco tutto in legno a 1560 metri, poco fuori Innsbruck, che ospita (tra le altre cose) la più grande pista per le biglie del mondo, sono 8000 metri quadri di parco, giochi e laboratori immersi nella natura.

L’ingresso è libero e gratuito ma per salire ci vuole l’Ovovia di Tulfes che costicchia un pochino, ma secondo me merita tutta la spesa e anche di più!

Nel parco c’è anche il rifugio e si può mangiare, cosa che per noi è sempre fondamentale…

Shares

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting

Uso i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Privacy e Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi