Lettera di presentazione come rappresentante di classe

Subito dopo aver scoperto di essere stata eletta come rappresentante di classe ho deciso di preparare una lettera di presentazione.

Una lettera per gli altri genitori con alcune idee per comunicare più facilmente tra noi e per conoscerci meglio.

Non ho voluto aspettare il primo consiglio di classe/interclasse, che presumibilmente sarà a novembre, per fare qualcosa, niente immobilismo quest’anno, la parola d’ordine sarà attivismo e spero che altri genitori mi seguano 😀

L’ho scritta di getto, l’ho leggermente modificata prima di stamparla e poi l’ho stampata e consegnata alle maestre perché la mettessero dentro ai diari, da ritirare nei giorni successivi compilata dai genitori.

Piano piano dovrebbero cominciare a tornare indietro i fogli, ovviamente tutte le iniziative sono facoltative quindi ancora non so quale sarà il livello di partecipazione…

Ho pensato che la mia “letterina” possa essere utile a qualche altra mamma alle prese con questo compito poco compreso ma molto importante, così ve la lascio qui pronta da scaricare e stampare, se per caso ne avete bisogno!

E’ in formato pdf e su ogni foglio A4 ci sono due letterine, così basta tagliare al centro i fogli A4 per averne un numero doppio, cerchiamo anche di sprecare meno carta possibile, per aprire il pdf basta cliccare sull’immagine e poi salvare sul proprio pc…

Immagine

Post correlati:

5 thoughts on “Lettera di presentazione come rappresentante di classe”

  1. simplymamma says:

    interessante. anche io sono stata eletta rappresentante primo anno scuola dell’infanzia, ed effettivamente mi chiedevo come devo muovermi. solo che mi sembra ci sia un pò di disinteresse intorno che più che un punto di riferimento sei la povera vittima che si è immolata al sacrificio. almeno così pensano gli altri genitori che non appena mi sono candidata hanno detto ah meno male ok allora. insomma mi sembra che ci sia più la voglia di lavarsi le mani e ad una lettera del genere non so come reagirebbero (del tipo ma questa c’ha tempo da perdere?). fammi sapere come va per te…magari nel caso tuo sono bimbi più grandi e genitori più motivati.

    1. Mamma e Donna says:

      Io ho “somministrato” la lettera (e prima ne ho parlato a grandi linee con alcuni genitori che conoscevo già prima per “prepararli” 😉 ) estendendola anche alle maestre (che sono 4) e di 25+4 ne sono ritornate 15 per ora. Sono le prime arrivate quasi subito, al ritorno da questo ponte lungo vediamo se ne tornano altre. La nota positiva è che tutte quelle tornate hanno tutte la risposta positiva sull’incontro informale tra genitori e due o tre hanno anche dei suggerimenti nelle note, niente di eclatante ma lo trovo un buon segno, io proverei anche alla scuola dell’infanzia, mal che vada non ti rispondono!

  2. barbara says:

    ..anche io sono stata eletta rappresentante di classe alla scuola primaria, primo anno. Ho già raccolto indirizzi mail e num. di tel. di tutti i genitori che farò quindi circolare tramite mail, come da ns accordi. Ho però una richiesta da parte di alcune mamme che nn so come gestire …………. la raccolta di soldi per il “fondo casse” che potranno servire anche per il regalo di Natale alle maestre ……………
    Sinceramente nn sono molto daccordo con questa iniziativa sia per la raccolta del fondo cassa sia per il regalo alle maestre …………. Avete qualche consiglio ? grazie

    1. Mamma e Donna says:

      Ciao Barbara, per legge il “fondo cassa” sarebbe vietato, poi in realtà moltissime classi lo fanno. Se non sei d’accordo cerca di parlare con le mamme che hanno proposto la cosa, magari senza bocciare completamente l’iniziativa ma proponendo l’organizzazione di uno (o più) piccoli eventi per raccogliere fondi da destinare non per i regali alle maestre ma per acquistare materiale didattico per la classe (o anche per la scuola) o magari fatti venire qualche altra idea per non bocciare la cosa ma cercare di pilotarla dove ti sembra meglio 😉

  3. Barbara says:

    …terrò presente grazie mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting