[libri] Una fiaba per ogni perché di Elisabetta Maùti

Spesso spiegare le cose ai bambini è davvero difficile.

Ma qualche volta ci sono cose che sembrano difficili a noi, ma spiegate nel modo giusto sono perfettamente comprensibili anche dai bambini più piccoli.

Tutto diventa semplice se ci affidiamo alle fiabe ed è proprio su questo che si basa il libro di cui vi racconto oggi: Una fiaba per ogni perché.

Tanto per cominciare l’autrice Elisabetta Maùti è una psicologa specializzata in comunicazione che ha già scritto altri libri di fiabe e filastrocche.

In questo volumetto mette insieme dieci favole adatte per bambini da 2 a 4 anni (ma anche più grandini, perché no…) per aiutarli ad affrontare situazioni e sentimenti comuni ma difficili da capire e da gestire.

Facciamo qualche esempio?

La separazione dei genitori è raccontata nella favola Il bruco e la lumaca, la nascita di un fratellino fa parte della favola La campana grande e quella piccola, la rabbia è affrontata nella favola La favola del drago, la paura del buio si vince con la favola La storia della torta, e così via…

Io lo trovo utile e illuminante e ancora adesso che i miei figli sono un po’ più grandi se mi capita qualcosa da spiegare prendo spunto oppure adatto la favola giusta.

Ecco l’elenco completo delle favole:

– La storia delle rose: quando la mamma parte
– Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano
– La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino
– La favola del drago: quando sei molto arrabbiato
– La storia dell’albero di ciliegio: quando gli altri vogliono le tue cose
– Le lancette dell’orologio: quando papà torna tardi la sera
– La famiglia dei bottoni: quando inizia l’asilo
– La storia dello sciroppo Tobia: quando bisogna prendere le medicine
– La storia della torta: quando hai paura del buio
– La macchina che non voleva benzina: quando devi mangiare qualcosa che non ti piace

Post correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting