Bambini,  Mamme

Attività Montessori da fare a casa: il gioco del silenzio e gli alfabeti tattili

Le attività Montessori si basano sul metodo educativo che la pedagogista italiana ha ideato agli inizi del secolo scorso.

La filosofia a cui essi fanno riferimento mette il bambino al centro e si focalizza sulla sua capacità per garantirgli una completa autonomia.

I piccoli, quindi, devono essere posti nelle condizioni di agire da soli e di sperimentare in modo indipendente, e gli adulti dovrebbero limitare i propri interventi, semplicemente controllandoli da lontano.

Il gioco del silenzio


Il gioco del silenzio è una delle molteplici attività Montessori che possono essere messe in pratica.

La pedagogista rivelava che, scegliendo questa attività ludica in classe, i piccoli avevano la possibilità di lasciarsi affascinare dal rumore della pioggia.

Ma in che modo si può organizzare?

Molto semplicemente è sufficiente collocare per terra dei tappetini su cui far stendere i bambini, che devono essere invitati a rimanere in silenzio per qualche minuto.

Dopodiché, ognuno di essi avrà il compito di raccontare quello che ha sentito.

Ovviamente, il gioco del silenzio non deve avere alcuna connotazione intimidatoria e non deve rappresentare un’attività punitiva.

A che cosa servono le attività Montessori

Il gioco del silenzio e tutte le altre attività Montessori devono fare sì che gli educatori intervengano il meno possibile, in modo che i piccoli siano educati a essere indipendenti.

LEGGI ANCHE:  La merenda ideale per grandi e bambini: la torta di mele facilissima

I bambini vanno stimolati ad agire senza l’aiuto altrui, mentre i grandi devono osservare senza intralciare i loro comportamenti e le loro azioni, come se fossero degli angeli custodi.

Ecco perché è importante che i bimbi non vengano forzati in alcun modo se non hanno intenzione di prendere parte a una specifica attività.

Gli alfabeti tattili

Un’altra delle proposte che vale la pena di prendere in considerazione è quella che chiama in causa gli alfabeti tattili: come noto, le lettere smerigliate sono uno dei punti di forza della didattica di Maria Montessori.

Grazie a esse i bambini hanno l’opportunità di imparare a comporre le parole, per terra o su un tappeto. Le lettere vanno ritagliate e poi attaccate una dopo l’altra su supporti colorati, come dei normali cartoncini.

Puoi fare gli alfabeti tattili a casa semplicemente, seguendo il video tutorial che trovi cliccando qui.

Se ti è piaciuto il il guest post di Brunella, alias “MammaWriter”, vai a leggere il suo blog 🙂

12Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting

Seguimi su Instagram

Uso i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Privacy e Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi