Gravidanza,  Mamme

Kiwi in gravidanza: tutti i benefici

 

Mangiare kiwi in gravidanza è un’ottima abitudine alimentare, in quanto questo delizioso frutto produce tutta una serie di effetti benefici sia per il feto che per la gestante. Scopriamo insieme quali sono!

Kiwi in gravidanza e benessere del feto

In primo luogo va detto che i kiwi in gravidanza sono assolutamente consigliati al fine di tutelare la salute del feto. Essendo, infatti, ricchi di folati (vitamine del gruppo B), prevengono possibili problemi cardiaci e difetti del tubo neurale. Basti pensare che a tutte le gestanti viene prescritta nel primo trimestre l’assunzione di acido folico, ovvero la forma ossidata della vitamina B9.

Gli altri principi nutritivi presenti nei kiwi poi (come le vitamine C, E e K e i flavonoidi) favoriscono il benessere generale del nascituro.


Kiwi in gravidanza: combattono l’insonnia della gestante

Si sa che in gravidanza uno dei disturbi più fastidiosi e frequenti (ne soffrono 2 donne su 3) è proprio l’insonnia, che – in taluni casi – può anche diventare invalidante, compromettendo la qualità di vita della gestante.

Grazie ai kiwi è possibile favorire il sonno, in quanto essi da una parte contengono serotonina, l’ormone del buonumore e, dall’altra, sono ricchi di flavonoidi che sono considerati degli efficaci sedativi naturali.

Aiutano ad assorbire il ferro

Si sa che in gravidanza il fabbisogno di ferro raddoppia e, pertanto, è necessario tenerne sotto controllo il livello nel sangue. Se la donna incinta assume regolarmente alimenti che lo contengono e che ne favoriscono l’assorbimento tuttavia non corre il rischio di una carenza e – di conseguenza – di un eventuale parto pretermine o, nei casi più gravi, di un aborto spontaneo.

LEGGI ANCHE:  Mamme unite per una scuola nuova, facciamo gruppo!

Il ferro è indispensabile per l’organismo della futura mamma per una serie di ragioni, tra cui le seguenti:

  • stimola la produzione dei globuli rossi del feto e mantiene stabili quelli della gestante;
  • favorisce la produzione di mioglobina, sostanza che permette ai muscoli di avere riserve di ossigeno;
  • è determinante per il corretto funzionamento dell’attività enzimatica

Il kiwi in tal senso si rivela molto utile in quanto, essendo ricco di sostanze come la luteina, la vitamina C e la zeaxantina, favorisce l’assorbimento del ferro e previene in tal modo i disturbi che derivano da una sua eventuale carenza.

I kiwi contrastano la stipsi

Anche la stitichezza è un problema frequente durante la gravidanza. L’assunzione di kiwi, che sono ricchi di fibre, aiuta a favorire il transito intestinale. Per ottenere risultati migliori si consiglia di mangiarli al mattino a digiuno, meglio se maturi!

Vuoi un’idea per gustare il kiwi in qualsiasi momento?

Fai il frullato di di kiwi verde e latte di mandorla: 2 kiwi maturi + mezzo bicchiere di latte di mandorla e non potrai più farne a meno!

7Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting

Uso i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Privacy e Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi